PIAZZA DON FERRANTE APORTI

Partendo da piazza Castello percorriamo un breve tratto di via Garibaldi, indi ci immettiamo nella seconda via a destra e raggiungiamo una piazzetta, quasi nascosta, dedicata a don Ferrante Aporti.

Sulla sinistra notiamo l’ex casa Baguzzi, già caserma d’epoca gonzaghesca e, di fronte, la casa avita degli Aporti, un palazzetto a tre piani con la facciata settecentesca, opera di un architetto austriaco.

12510235_942306989181465_6189578045056444753_n

Al suo interno l’edificio del Seicento conserva tracce evidenti di abitazione signorile; c’erano un pozzo artistico con l’orlo in ceramica e un chiostro, durante la cui demolizione, a opera dei successivi proprietari, vennero alla luce alcune spade ivi nascoste.

Il palazzo presenta artistiche inferriate, camini e comignoli d’epoca. Si conserva tuttora una loggia dalla quale il senatore Pirro Aporti, nipote dell’educatore, come “Gran maestro della massoneria italiana”, parlava ai suoi seguaci.

11800146_10207031290451761_8189326863086064873_n

Nell’Ottocento la caserma divenne proprietà della facoltosa famiglia Baguzzi, amica degli Aporti; in questi palazzi si svolgevano riunioni politiche per congiurare contro l’Austria, con la partecipazione di personaggi importanti della provincia come gli Arrivabene.

Piazza don Ferrante Aporti viene talora utilizzata per alcuni spettacoli durante le manifestazioni fieristiche.

 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...